Mobilitazione degli Archivisti per la Sostenibilità della Professione

Archim-27feb-2Gli Arch.I.M. parteciperanno alla Manifestazione nazionale indetta per il giorno 24 aprile 2015 presso la sede EUR dell’INPS. Saranno lì come liberi professionisti, perché la Sostenibilità della Professione è la madre di tutte le battaglie professionali; saranno lì come cittadini attivi, perché la Previdenza è di tutti e deve essere per tutti. E nel partecipare numerosi rivolgono un appello a tutti gli archivisti, a tutti i lavoratori delle professioni culturali, a tutti i professionisti di Ordine, ai lavoratori d’ogni tipo, agli studenti ed ai cittadini singoli ed in Associazione, a chiunque abbia a cuore il proprio e l’altrui futuro previdenziale, ad uscire di casa ed ESSERCI.

Le istanze e rivendicazioni che inoltrerete all’indirizzo e-mail carovanadeidiritti@gmail.com entro sabato 18 aprile saranno inserite nella lettera aperta che invieremo al presidente Tito Boeri, chiedendogli di essere ricevuti il 24 aprile stesso.

Queste le richieste della Coalizione già inserite:
– correttivi solidaristici al sistema contributivo;
– sblocco immediato dei pagamenti della DIS-COLL;
– sblocco immediato per le indennità dei tirocinanti iscritti al programma Garanzia giovani;
– rivalutazione del montante contributivo, realisticamente conveniente, almeno parametrata al rendimento dei titoli di Stato;
– una “pensione minima di cittadinanza” indipendente dal montante contributivo accumulato;
– un’aliquota della gestione separata effettivamente sostenibile; non solo il blocco degli aumenti previsto dalla riforma Fornero, ma l’avvio di un piano di riduzione sui parametri europei;
– estensione universale del welfare (malattia, maternità, ammortizzatori sociali) e reddito di base.

Vi aspettiamo.

10688185_2451276398315016_3797711299967741152_o

Annunci

2 pensieri riguardo “Mobilitazione degli Archivisti per la Sostenibilità della Professione

  1. Perchè non inserite anche la modifica dell’articolo relativo al procedimento disciplinare per morosità, anche di una sola rata, attuati da parte dei Consigli di Disciplina Ordinistici. Non vorrei errare ma siamo fermi agli articoli 50 e 37 e 18 del REGIO DECRETO 23 OTTOBRE 1925, N. 2537. Se per motivi economici qualcuno è in arretrato “morale della favola” oltre al lavoro che scarseggi perdiamo anche la minima possibilità di farlo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...