Archim Campania sulla nuova direzione dell’Archivio di Stato di Caserta

Comunicato del referente territoriale RdC sulla nomina di Gino Famiglietti come direttore dell’Archivio di Stato di Caserta:

A mia memoria è la prima volta che sento parlare della nomina di un direttore di Archivio di Stato per avocazione. Francamente avrei preferito che il Mibact intervenisse in altro modo per mettere fine alla scandalosa vicenda che colpisce l’Archivio di Stato di Caserta. Si poteva creare un pool di lavoro intersettoriale o un commissario ad acta per la soluzione delle problematiche ancora irrisolte che affiancasse il Direttore dell’Archivio.

Nei fatti questa decisione colpisce Luigia Grillo che è stato, in questi anni tristissimi per l’AS.CE, un direttore che non ha mai smesso di lottare per l’ente che ha rappresentato. Auspicando che sia reale la volontà di risolvere il problema che ha originato questa sostituzione inattesa, riteniamo che che la DGA possa premiare L. Grillo – per il lavoro svolto in condizioni davvero infelicissime – con un incarico simile a quello sottrattole. Diversamente questa decisione potrebbe apparire come un’immeritata destituzione!

Annunci